Scivola la pioggia

In pomeriggi come questi inesorabilmente mi ritrovo con i piedi nelle pozzanghere e gli occhi nel grigio di questa città allagata di pioggia e di freddo. E ritorno ai ritorni da scuola, alla merenda con te in cucina, alla copertina sul divano ed al telefilm prima di cena. Le mattine a studiare per l’università, i libri sul letto, sì scendo io a prendere il pane che almeno stacco un po’.

Mi viene da chiamarti, come si fa l’arrosto con gli spinaci in pentola, oggi ho discusso al lavoro e sono stanca, ho incontrato la tua amica e ti saluta. Comincia a fare freddo, sì ho tirato fuori il piumone, si sto attenta quando esco la sera.

Mi sento sola, anche se sola non sono, e ne ringrazio, ma avrei bisogno della tua voce, del tuo coraggio, del tuo dirmi sempre la parola giusta per stare in pace. Guardo fuori dal vetro, ho le luci accese in casa, alle quattro oggi sembra notte.

38 pensieri su “Scivola la pioggia

  1. Io ho qualche annetto più di te.
    Mi ricordo i telefilm in bianco e nero prima del telegiornale e, dopo il TG, il Carosello.
    Tempi che furono, ma che ci ricordano istanti che vorremmo rivivere, almeno per una volta.

    "Mi piace"

  2. A volte invidio il ciclo di letargia di alcuni animali e a volte invidio anche il raziocinio che gli animali non posseggono se non alcuni forse in minima parte, perché penso che loro vivano semplicemente, non avendo con ogni probabilità mancanze emotive e affettive, o quantomeno gran parte della specie animale non le ha .insomma, a noi è stato detto che bisogna vivere così come viviamo, con tutti i rammarichi e tutti i ricordi belli e non. E dobbiamo gestirci tutte le malinconie e anche un po’ di quella melanconia.., che però alla fine guarisce con un pensiero felice improvviso,con un ricordo lieto ,e anche con i primi raggi di sole caldo che ci investono. Anche io accendo le luci molto presto, oggi poi è particolarmente piovoso qui lo sai, si sente l’umidità che penetra nelle ossa e anche il freddo non scherza. però sorrido…quando la mattina apro gli occhi e vedo che c’è luce dietro le tende, perché fino a qualche giorno fa alzarmi alle sette voleva dire vedere ancora il buio… Martina,qualcosa ci viene dato, qualcos’altro ci viene tolto, é la legge del giusto. Forse dobbiamo imparare noi a mettere l’ago della nostra bilancia in posizione centrale ogni volta mettendo e togliendo quel che viviamo ogni giorno. 😊

    "Mi piace"

  3. una malinconia scritta nei silenzi dei ricordi, in quegli apostrofi di vita dove l’innocenza del nostro ieri si fa viva, e sembra bussare a quelle finestre cariche di pioggia, che gocciolano freddo sui nostri pensieri nudi…
    Un caro abbraccio, buona serata…🤗😉

    "Mi piace"

  4. Oggi ero al lavoro. Me la godo in questo momento, con la copertina e lo smartphone in mano. E purtroppo anche il termometro sotto l’ascella (36.9°, ancora una lineetta e mi tocca chiamare il notaio per il testamento 😄 )

    "Mi piace"

  5. E io le ho viste tutte:la radio con le sue commedie,la Tv con carosello,Portobello…Io sono la più vecchia nacqui neell’anno in cui le donne andarono a votare per la prima volta.Buona giornata!

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...